Cooperativa Impresa Sociale RUAH Onlus

Breve storia

La Cooperativa Ruah nasce nel gennaio 2009, è una cooperativa mista di tipo A e B che ha preso in carico tutte le attività dell’associazione Comunità immigrati Ruah onlus, nata nel 1991 in collaborazione con la Caritas Diocesana Bergamasca, per rispondere all’emergenza immigrazione sul territorio di Bergamo. La Cooperativa ha lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini italiani e stranieri. I servizi attivi vanno dall’accoglienza, all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate a interventi di formazione sui temi del dialogo e dell’incontro interculturale, per creare un nuovo senso comune basato sul rispetto e il riconoscimento di ogni essere umano. L’intento della Cooperativa è anche quello di attuare servizi concreti e di sensibilizzazione rispetto ai temi del riuso, del riciclo, dell’ottimizzazione delle risorse e del consumo critico. Quattro le aree di intervento della cooperativa:

  • L’Area Economie di solidarietàsi compone del Laboratorio Triciclo Bergamo e del negozio Ri-Vestiti, due diversi punti vendita con una duplice finalità: l’inserimento lavorativo di cittadini italiani e stranieri in situazione di difficoltà o marginalità sociale e la possibilità di dare nuova vita all’usato, attraverso un attento processo di raccolta e selezione.
  • L’Area Cultura È promotrice di eventi culturali sul territorio per diffondere il tema dell’accoglienza e dell’Intercultura (“Festival Tira fuori la lingua”, “Festival di Cortometraggi C’è un Tempo per…l’integrazione”). E’ rappresentata anche dalla Scuola di italiano, che ogni anno si occupa di offrire corsi di alfabetizzazione e insegnamento della lingua italiana a oltre 1000 migranti del territorio di Bergamo. Nel 2016 la scuola di italiano ha pubblicato il primo manuale di insegnamento della lingua italiana dedicato ai rifugiati e richiedenti asilo (Ataya. La Grammatica del Thè). La cooperativa partecipa a diverse attività di ricerca e formazione, in collaborazione con la Cattedra Unesco in Diritti dell’Uomo ed Etica della Cooperazione Internazionale dell’Università di Bergamo, approfondendo questioni relative alle migrazioni, ai diritti dell’uomo, alla partecipazione democratica, alla cooperazione internazionale. 
  • L’Area Abitarefornisce accoglienza e accompagnamento a uomini adulti, donne e minori con temporaneo bisogno abitativo, attività educative e di mediazione tra gli ospiti volte a facilitare l’integrazione sul territorio, attività di promozione sociale in rete con altre realtà territoriali per sviluppare coesione nei quartieri.
  • L’Area Richiedenti Asilo e Rifugiatisi occupa di definire percorsi educativi di accoglienza e integrazione a favore dei migranti che transitano nei centri di accoglienza prefettizi nel territorio bergamasco, in stretta collaborazione con Caritas Diocesana Bergamasca. Il nostro sistema di accoglienza si caratterizza per l’alta qualità dei servizi che offriamo: aiuto immediato all’arrivo in termini di alloggio, vestiario, assistenza sanitaria (supporto etnoclinico); supporto amministrativo e burocratico per procedere con la domanda di asilo e per ricevere il permesso di soggiorno; sostegno educativo, sociale e legale. Cerchiamo di facilitare l’inclusione sociale dei migranti incoraggiando la loro autonomia e la loro partecipazione nella vita sociale, economica e culturale dei territori attraverso lo strumento del volontariato e della formazione. Sosteniamo e promuoviamo la Carta della buona accoglienza dei migranti, sottoscritta dal Ministero dell’Interno italiano, dall’Alleanza delle cooperative italiane e dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI).

Iniziative sostenute

Scopri di più

Le donne africane sono la spina dorsale che sorregge l’Africa, in tutti i…

Iniziative create

Scopri di più

Le donne africane sono la spina dorsale che sorregge l’Africa, in tutti i…