Fai una donazione

Casa Scalabrini 634, programma ASCS

Welcoming Integration: promuoviamo la cultura dell'incontro, dell'accoglienza e dell'integrazione!



Nel 2013, Papa Francesco affermava che “quando curiamo le ferite di rifugiati, sfollati e vittime di tratta, pratichiamo il comandamento di amore che Gesù ci ha lasciato. La loro carne è la carne di Cristo”. Anche seguendo il Suo invito, la Congregazione dei Missionari di San Carlo – Scalabriniani ha deciso di avviare Casa Scalabrini 634, un programma dell’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo – ASCS.

Fin dall’inizio, Casa Scalabrini 634 ha scelto di procedere senza nessuna convenzione Ministeriale portando avanti le sue attività in piena autonomia, con progetti e grazie al sostegno della Congregazione Scalabriniana, dell’ASCS, dei sostenitori privati tra individui, aziende e fondazioni. Il programma ha come obiettivo primario la promozione della cultura dell’incontro, dell’accoglienza e dell’integrazione tra rifugiati, migranti, e comunità locale ed è nel tempo diventata un punto di riferimento per il territorio e per la comunità.

Ispirati poi dal messaggio del Santo Padre in occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2018, abbiamo rafforzato il nostro impegno negli ambiti di accoglienza, formazione, sensibilizzazione e cittadinanza attiva con interventi basati sui quattro verbi indicati come pilastri della Chiesa nei confronti di migranti e rifugiati: accogliere, proteggere, promuovere e integrare.

A Roma, in Via Casilina 634, accogliamo rifugiati, giovani adulti e famiglie, in semi-autonomia per favorire la loro integrazione nella comunità locale e sostenerli nel loro percorso di autonomia personale e professionale.

Grazie anche al lavoro in rete con altri partner già attivi nel settore, come per esempio il Centro Astalli (Jesuit Refugee Service), nei primi tre anni di attività (giugno 2015 – ottobre 2018) sono stati accolti 130 beneficiari di cui 95 hanno già completato il percorso di autonomia uscendo dalla Casa pur rimanendo coinvolti nelle attività proposte.

Ogni residente di Casa Scalabrini 634 concorda con l’équipe un progetto personalizzato in cui si specificano micro e macro obiettivi da raggiungere durante il periodo di accoglienza. A seconda del progetto e delle esigenze di ognuno, l’accoglienza può durare dai sei mesi all’anno. Il lavoro principale dell’équipe è pertanto quello di creare delle opportunità nuove per i giovani, anche e soprattutto valorizzando le risorse del territorio di Roma Est. Nel periodo di permanenza degli ospiti si lavora sull’autonomia in 4 direzioni:

  • Autonomia economica: attraverso un piano personalizzato si accompagna la persona a garantirsi un risparmio e una visione a medio termine.
  • Autonomia lavorativa: rendere saldo e duraturo il rapporto lavorativo degli ospiti con i datori di lavoro e nel caso di interruzione ricreare le condizioni per un nuovo impiego.
  • Autonomia abitativa: ricerca e mediazione abitativa nel momento dell’uscita da Casa Scalabrini 634 in una situazione di legalità.
  • Autonomia relazionale/affettiva: creazione di una rete di legami e amicizie che possano garantire nel futuro un sostegno più ampio e integrale alla persona.

Attraverso il progetto Dialoghi, promuoviamo incontri, testimonianze e dibattiti in scuole, Parrocchie, altre associazioni e luoghi di aggregazione per sensibilizzare la comunità locale sul fenomeno migratorio.

Ad oggi sono stati coinvolti oltre 7.500 beneficiari tra bambini, giovani e adulti.

Grazie al prezioso supporto di oltre 40 volontari e in collaborazione con altre associazioni e realtà attive sul territorio, portiamo avanti diversi corsi di formazione gratuiti e aperti a tutti, richiedenti asilo, rifugiati, migranti e comunità locale, tra cui:

  • corso di Italiano
  • corso di Inglese
  • corso di Informatica
  • corso di Scuola Guida per la preparazione all’esame di teoria
  • laboratorio di Sartoria “Taglia e Cuci in tutte le Lingue del Mondo” in collaborazione con l’Associazione Migranti e Banche
  • progetto in Agricoltura Sociale “Campi Ri-aperti” in collaborazione con la Cooperativa Kairos, l’Associazione Oasi e con il supporto dell’Associazione Insieme Onlus
  • corso di formazione per autori, tecnici e conduttori di web-radio
  • corso di alfabetizzazione finanziaria portato avanti dall’Associazione Migranti e Banche

Come forma di restituzione alla comunità, portiamo avanti diverse iniziative di cittadinanza attiva tra cui:

  • Ri-diamo: giornate dedicate alla pulizia del quartiere; visite alla stazione dove un gruppo di volontari rifugiati, migranti e locali consegna i vestiti ai senza tetto e trascorre del tempo con loro.
  • Ri-pensiamoci: ciclo di incontri per scoprire insieme i tanti volti della migrazione attraverso film, dibattiti e momenti di confronto.
  • Ri-scopriamo Roma: visite guidate nei luoghi più importanti della città per accompagnare i beneficiari alla scoperta delle bellezze e della cultura della Capitale italiana.
  • Percorso Salute: incontri sulla salute della donna e giornate di screening gratuite in collaborazione con l’Associazione Susan G. Komen Italia, la Fondazione Policlinico Gemelli e la ASL del territorio. Ambulatorio in collaborazione con l’Istituto di Medicina Solidale.
  • Web-Radio On the Move: web-radio dedicata ai temi di intercultura, integrazione e informazione con sede a Casa Scalabrini 634 su onthemoveradio.it

Oltre a lavorare in rete e in sinergia con le realtà Scalabriniane attive sul territorio locale e nazionale, Casa Scalabrini 634 promuove fortemente la creazione di sinergie con altre Associazioni e realtà attive sui temi di accoglienza e integrazione. Lavorare insieme contribuisce ad abbattere quelle “frontiere” che non permettono di creare una vera comunità in cui tutti possano sentirsi accolti e partecipare attivamente al bene comune grazie alle ricchezze della propria diversità.

+info: www.scalabrini634.it

AGGIUNGI 0€ ALLA DONAZIONE!

Se sei già registrato al portale clicca qui per effettuare l'accesso



Indirizzo di residenza

Attenzione! Questi dati sono obbligatori per ricevere le eventuali ricompense

,00
L'importo può essere variato