Una struttura per emergenza abitativa

Una struttura per emergenza abitativa

Obiettivo raggiunto allo 0%

€0


0


126


Informazioni sul progetto

La quotidianità che interessa ACP è fatta di molti incontri, alcuni brevi ed alcuni lunghi, alcuni di anni ed alcuni di ore, incontri che hanno una cosa in comune: sono tutti diversi e meritano tutti la stessa attenzione. Abbiamo incontrato persone senza legami, famiglie costrette a vivere in strada, anziani senza una fissa dimora, bambini costretti a vivere in condizione misere privi di istruzione, padri e madri disperati per l’incertezza del futuro dei propri figli. Il nostro aiuto è andato a tutte queste persone, perché la dignità di ognuna di esse è un valore imprescindibile e un diritto essenziale. Ritrovarsi senza casa dopo la perdita improvvisa del lavoro, il sopraggiungere di una malattia o la separazione da un coniuge rappresenta una situazione di fragilità temporanea che può trasformarsi in disagio ed esclusione sociale permanente quando non si interviene per tempo. La nostra mission, quindi, ha l’obiettivo di produrre cambiamento e favorire l’integrazione sociale, ascoltare senza pregiudizio, promuovere azioni resilienti, intervenire nei bisogni emergenti delle persone e contrastare i fenomeni di povertà attraverso una struttura di emergenza abitativa.

Aperta 24 ore al giorno, la struttura di emergenza abitativa accoglie fino a 10 persone senza dimora per un massimo di 30 giorni, molte delle quali hanno problematiche sanitarie, dipendenze, disturbi mentali o fragilità psicologiche. Gli ospiti che molto spesso hanno vissuto esperienze traumatiche e legami dannosi, necessitano di un letto pulitouna doccia caldaun cambio di vestiti, cure mediche e di pasti, ma anche di supporto psicologico e di ascolto che mira al benessere psico-fisico-sociale del soggetto in condizioni di fragilità. Queste modalità di accoglienza incoraggiano l’ospite a riscoprire il valore della relazione e a recuperare un ruolo attivo a livello sociale: le persone accolte si prendono cura degli ambienti in cui vivono, riscoprono risorse e competenze inespresse, sperimentano responsabilità e ruoli all’interno del piccolo gruppo di coabitanti, in un rapporto di collaborazione che rafforza l’autostima e la fiducia negli altri.

Motivazioni

ACP humanitarian aid ha l’obiettivo di salvare vite umane dalla povertà e portare speranza in momenti di grave crisi e difficoltà. 40 anni di attività in oltre 50 Paesi in tutto il mondo sono la nostra esperienza per rispondere in modo rapido, mirato ed efficiente; agiamo in modo imparziale e neutrale a prescindere dall’orientamento religioso e politico, lavoriamo con professionalità e trasparenza.