Informazioni sul progetto

Le scuole in Guatemala sono chiuse da marzo scorso. Anche la nostra scuola rurale Abuelita Amelia Pavoni è chiusa ma noi non possiamo più aspettare: aiutaci a riaprire la scuola in sicurezza a gennaio 2021!

La scuola Abuelita Amelia Pavoni è un rifugio sicuro per i bambini del villaggio rurale La Granadilla: in un contesto dove la povertà è assoluta e le famiglie non possiedono neanche il pezzo di terra su cui vivono, l’unica attività economica è rappresentata dalla costruzione di fuochi d’artificio all’interno delle case fatiscenti. In un unico ambiente con pareti di legno e pavimento di terra, le famiglie mangiano, dormono, lavorano sulla polvere da sparo, accudiscono i figli. Anche i bambini lavorano, a meno che non vengano a scuola!

In questi mesi di pandemia globale, siamo stati costretti a sospendere la didattica e i bambini sono tornati a lavorare, a maneggiare la polvere da sparo con le loro manine sottili e veloci, a occuparsi della casa e dei fratellini più piccoli.

Ma essere studenti della scuola Abuelita Amelia Pavoni vuol dire non essere lasciati mai soli! Da marzo, infatti, monitoriamo costantemente i bambini attraverso visite a domicilio ogni 15 giorni durante le quali i maestri si confrontano con i loro studenti, si assicurano che stiano bene, che stiano studiando, che stiano mangiando. In queste occasioni, facciamo arrivare loro pacchi di alimenti nutrienti ed essenziali per la crescita, alimenti che le famiglie non possono comprare e non coltivano, come uova, latte, frutta e verdura.

Tutto questo però non è più sufficiente perché a scuola si studia, sì, ma non solo: scuola significa aggregazione, rifugio, confronto e gioco con i propri coetanei. È sviluppo della personalità attraverso l’incontro con l’altro, fuori dalla propria casa e dalla propria zona di sicurezza. Andare a scuola, per i bambini del villaggio La Granadilla, significa affrancarsi dal lavoro nella costruzione dei fuochi d’artificio, essere al riparo dai pericoli che comporta. E per le bambine è quanto mai importante perché significa progettare il proprio futuro in un ambiente protetto.

Tutto questo sta mancando ai bambini del villaggio La Granadilla, per questo vogliamo impegnarci per riaprire la scuola a gennaio! Stiamo per inviare un container in Guatemala e lo abbiamo già caricato con 10.000 mascherine chirurgiche, ricevute in dono. Ma i bambini che aspettiamo a gennaio saranno circa 270 per cui queste mascherine basteranno per un mese, un mese e mezzo. 

Dona ora per assicurare un rifornimento sufficiente di mascherine, gel igienizzante e prodotti per sanificare aule e mensa: dona protezione per i bambini del villaggio La Granadilla e aiutali a tornare a scuola!

Motivazioni

Per difendere il diritto allo studio dei bambini del Guatemala

Ultime donazioni

da Anonimo
Anonimo
18 novembre 2020 50 Euro
da Anonimo
Anonimo
18 novembre 2020 5 Euro
Camilla
Camilla
18 novembre 2020 20 Euro
FRANCESCO
FRANCESCO
17 novembre 2020 100 Euro
da Anonimo
Anonimo
17 novembre 2020 10 Euro
Elisabetta
Elisabetta
12 novembre 2020 200 Euro
da Anonimo
Anonimo
10 novembre 2020 35 Euro
Sonia
Sonia
10 novembre 2020 50 Euro
FEDERICA
FEDERICA
09 novembre 2020 15 Euro