Informazioni sul progetto

Li chiamano meninos da rua, i bambini di strada reclutati nelle favelas dai narcotrafficanti, figli di una povertà che si riversa per le strade di un Brasile violento. Abbandonati a loro stessi da famiglie disagiate, che spesso vivono senza servizi igienici ed elettricità, diventano vittime delle organizzazioni criminali: costretti a spacciare per sopravvivere, iniziano a fare uso di stupefacenti sin da piccolissimi.

Minori senza diritti, che la società civile desidera solo nascondere e cancellare. La vita di questi bambini non viene messa a rischio solo dai narcotrafficanti: anche polizia e pallottole vaganti sono per loro fonte di costante pericolo. Per la politica di pubblica sicurezza brasiliana la loro esistenza è un problema da risolvere con gli squadroni della morte.

COME PROTEGGERLI

Nella favela Malvinas, a Macaé (stato di Rio de Janeiro) il centro POSCRIS è nato per offrire gratuitamente ai bambini della baraccopoli un posto dove studiare, giocare e mangiare, al riparo dalle minacce che la strada porta con sé: droga, violenza, prostituzione minorile. Il centro è colorato, pulito e allegro, una boccata di ossigeno in un deserto di violenza urbana, e prevede:

  • Programmi di doposcuola, accesso a una biblioteca e a una sala di informatica;
  • Svolgimento quotidiano di attività socializzanti e ricreative;
  • Distribuzione di un pasto al giorno per tutta la durata dell’anno scolastico;

BUDGET

Utenze centro:

  • Acqua – € 243,79 
  • Elettricità – € 595,94
  • Internet – € 406,32

Assistenza alimentare:

  • € 2.753,80

TOTALE: € 4.000,00

Motivazioni

Il 2018 è stato l’anno più letale nella storia dello stato di Rio de Janeiro: il numero di persone uccise da polizia, esercito e narcotrafficanti ha battuto ogni record. Vittime costanti di questa violenza i meninos da rua, bambini e adolescenti che vivono nelle favelas. Offrire a questi bambini un'alternativa alla strada e una fine diversa da quella per una pallottola vagante è il nostro obiettivo.

Ultime donazioni

da Anonimo
Anonimo
05 dicembre 2019 100 Euro