Informazioni sul progetto

IL PROGETTO 

Il progetto Fiera Agricoltura Bozoum nasce nel 2006 con l’intenzione, condivisa con la Caritas di Bouar, di migliorare le condizioni di vita degli agricoltori attraverso la riorganizzazione delle cooperative di base, la formazione, lo sviluppo delle attività e la commercializzazione finale dei loro prodotti.

I corsi hanno riguardano la semina, l’orticultura e la gestione degli orti, l’avicoltura, la coltura di riso, manioca e arachidi e la gestione economico- finanziaria. Il progetto è proseguito poi con l’allevamento dei capi di bestiame per l’uso agricolo.

A causa del conflitto civile le iniziative hanno avuto un arresto ma nel 2018 Amici per il Centrafrica rinnoverà il sostegno a questa attività, finanziando la realizzazione della Fiera Agricola Bozoum annuale. Un momento di importanza strategica per tutti i coltivatori, per le istituzioni e per lo sviluppo di un’economia interna che possa dare sostentamento alla popolazione, generando autonomia ed emancipazione.

CHI SIAMO

Amici per il Centrafrica Onlus è un’associazione laica costituita nel 2001 per esprimere una partecipazione responsabile e solidale verso chi vive nella povertà.
L’impegno della Onlus si concretizza al fianco di quello profuso dai missionari a favore del popolo della Repubblica Centrafricana, soprattutto, e dei Paesi più disagiati dell’Africa subsahariana offrendo loro istruzione, cure, sostegno al lavoro e formazione per accompagnarlo verso una completa autosufficienza.
L’Associazione, composta da volontari che partecipano gratuitamente alle attività in Italia e in Africa, è sostenuta dalla solidarietà di amici e aziende, dalle erogazioni liberali di fondazioni e banche, dai contributi di enti pubblici e delle scuole,  che ne condividono lo spirito e la concretezza degli interventi.

 

Motivazioni

Il Centrafrica, pur godendo di immense aree verdi, non viene sfruttato dal punto di vista agricolo, in quanto manca la cultura dell'agricoltura. Di conseguenza, sfruttando poco le risorse, il terreno risulta ostico da coltivare e ciò che ne consegue è un raccolto scarso e di pessima qualità. Inoltre le sementi e i concimi hanno prezzi esorbitanti e sono difficili da reperire; ciò che ne consegue è una produzione poco conveniente e non per tutti. Noi siamo convinti che, investire in agricoltura e più in generale, sviluppare dei progetti agricoli è la soluzione per permettere alla popolazione centrafricana di avere libero accesso al cibo, impararando un mestiere che garantisca autonomia e indipendenza economica.

Ultime donazioni

Stefano
Stefano
28 novembre 2017 20 Euro
da Anonimo
Anonimo
27 novembre 2017 50 Euro